AHD KAMEL: STORIE DI UN’ATTRICE E REGISTA SAUDITA

 

Via Dell'Olmata, 33 - ROME

Metro B (Cavour)

Domenica 14 Giugno ore 19

 

Proiezione del cortometraggio “Sanctity” seguito da un’intervista con Ahd Kamel

(Film in Inglese con Sottotitoli in Francese) 

 

Ahd Kamel condividerà con il pubblico il percorso personale e professionale che l’ha portata a divenire un’affermata attrice e regista: da come ha preso la decisione di perseguire questo tipo di carriera alle difficolta’ incontrate all’interno di una societa’ che non riconosce il cinema come un’attivita’ tradizionale per una donna saudita. 

 

 

INFO: 329-4927554

robbitwit@gmail.com

www.amuse-org.com

 

 

BIOGRAFIA DI AHD KAMEL:

Ahd è particolarmente nota per il suo ruolo da antagonista nella “Bicicletta Verde”, il film del 2012 di Haifa Al Mansour molto apprezzato dalla critica e che ha incantato il Festival del Cinema di Venezia.

Ahd ha iniziato la sua carriera cinematografica nel 2005 dirigendo una serie di cortometraggi di successo a livello internazionale.

Nel 1998 si e’ trasferita a New York per studiare giurisprudenza presso la Columbia University per poi cambiare indirizzo e laurearsi in animazione e comunicazione presso la Parsons School of Design. Infine ha ulteriormente diversificato la sua formazione ottenendo una laurea in regia presso la New York Film Academy.

Ancora non soddisfatta, Ahd ha continuato a studiare recitazione presso l’Esper Studio sotto la guida personale di William Esper. Il suo primo ruolo da protagonista le è valso il Golden Gate Award come migliore attrice al Festival di San Francisco. Il primo cortometraggio da lei prodotto, 'Where To', è stato ufficialmente selezionato a Rotterdam e Slamdance.

Il suo debutto alla regia con “Sanctity”, cortometraggio in cui ha anche recitato e che verra’ proiettato nel corso di questa serata, ha ricevuto una nomination all’Orso D’Oro nella Berlinale del 2013.

La sua entrata nel mondo del cinema è iniziata con una posizione da consulente tecnico nel film hollywoodiano di Peter Berg 'The Kingdom'. Ahd ha inoltre ricevuto da Spike Lee il “Cloeween Connection Award”, un premio offerto dall’Autorita’ di Abu Dhabi per la Cultura e il Patrimonio ad emergenti registi Arabi. Ahd è un membro del consiglio del Global Fund of Women and Girls. 

 

TRAMA DEL CORTOMETRAGGIO SANCTITY: 

Areej, una giovane vedova incinta in Arabia Saudita sopporta qualsiasi cosa pur di proteggere il suo bambino non ancora nato.

La legge vieta a questa giovane vedova incinta di vedere un altro uomo per due mesi. Suo cognato le dice che il marito gli doveva dei soldi. Quali soldi? Lei non sapeva nulla, dice. Il cognato risponde attraverso la porta che li separa: come poteva? Non è compito della donna conoscere gli affari del marito. Questo non è il suo ruolo. Il cognato vuole i soldi; lei vuole proteggere il suo bambino non ancora nato. Areej permette al mondo esterno di entrare nella sua casa, e così facendo trasgredisce le regole di una società in cui la segregazione dei sessi è la norma.

Sanctity mostra una giovane donna spinta al limite delle sue possibilità, in tutta la sua vulnerabilità e sensualità, e con tutti i suoi desideri.

 

 

Trailer della Bicicletta Verde

Sanctity: Dietro le Quinte